Empoli, Andreazzoli critica l’arbitro: ”Senza sensibilità non si può fare questo mestiere”

Per una volta anche Aurelio Andreazzoli, sempre lucido a fine gara, perde il tradizionale aplomb nel commentare la sconfitta dell’Empoli in casa della Fiorentina. Sotto accusa l’arbitro Massimi, che a fine primo tempo ha annullato un gol a Di Francesco e nella ripresa espulso per doppia ammonizione Luperto ma il cui primo giallo era a dir poco generoso. “Capisco gli errori, io sono il primo ad averne fatti. Ma in qualsiasi mestiere non può mancare la sensibilità, chi non ce l’ha è meglio che cambi mestiere. Arbitrare è difficile, ma la sensibilità non può mancare altrimenti le cose non funzionano” le parole del tecnico degli azzurri.

“Giocare in 10 è dura”

“La prima ammonizione di Luperto è decisiva, io ero a due metri e ho visto benissimo – tuona ancora Andreazzoli a Dazn -. Il fallo casomai era al contrario, anche il quarto uomo era lì e mi sembrava della mia opinione pur non potendo dirlo. Questa situazione ha inciso molto, giocare in dieci contro questa squadra è dura”. Nessun punto ma buonissima prestazione: “I ragazzi sono stati bravi, non hanno mai mollato”, ma il tecnico dell’Empoli non si consola: “Non capisco perché bisogna fischiare la fine 5 secondi prima, la rimessa laterale almeno falla battere. Noi durante la gara siamo stati sensibili, quando si è fatto male Gonzalez noi abbiamo buttato fuori la palla. Al contrario non è successo. Questa è la sensibilità che bisogna offrire e insegnare ai nostri ragazzi”.

Senza vittorie da 14 partite

Anche se la classifica resta rassicurante, i toscani non vincono da 14 partite. Un lungo digiuno che Andreazzoli prova a spiegare: “Il girone di ritorno è sempre più difficile dell’andata. In definitiva però il nostro comportamento è sempre lo stesso, abbiamo sempre la stessa voglia e la stessa idea e le prestazioni ci sono sempre state, poi magari non vieni premiato”.

Empoli, Andreazzoli critica l'arbitro: ''Senza sensibilità non si può fare questo mestiere''Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments