Ecco il nuovo stadio della Roma: asilo, campi da padel, museo. Un gioiello da 582 milioni di euro

Al momento stai visualizzando Ecco il nuovo stadio della Roma: asilo, campi da padel, museo. Un gioiello da 582 milioni di euro

Un investimento imponente. Un nuovo sforzo da parte del club che ha portato nella Capitale mister Mourinho e Paulo Dybala. Il nuovo stadio della Roma, l’impianto che salvo intoppi troverà spazio a Pietralata entro il 2027, anno del centenario del club, costerà 582,1 milioni di euro.

Il dettaglio – suscettibile di variazioni, visto che le tensioni internazionali minacciano di pesare sul prezzo dei materiali – è scritto nero su bianco nelle relazioni che accompagnano il progetto presentato ormai una settimana fa da Pietro Berardi, amministratore delegato dei giallorossi, al Campidoglio del sindaco Roberto Gualtieri. Così sarà ripartita la spesa: 150,6 milioni verranno messi dai Friedkin, mentre altri 436 saranno e l’Iva saranno coperti contraendo nuovi mutui.

Nei documenti che accompagnano le planimetrie ci sono anche le ripartizioni dei costi: 336 milioni andranno via per tirare su il nuovo stadio, mentre 16,7 verranno investiti in opere pubbliche. Infine un pacchetto da 75 milioni che comprende tributi e consulenze per realizzare l’opera più attesa dai tifosi romanisti. Un impianto che rimarrà a disposizione del club per almeno 90 anni: tanto dura la concessione ipotizzata dai vertici di Trigoria. A patto di ottenere la variante al piano regolatore necessaria per avere il via libera al progetto.

Per rientrare della spesa ci vorranno diversi anni: nei primi dieci, esclusi i primi due a introiti zero, la Roma prevede di incassare 69,8 milioni di euro a fronte di 12,2 costi sostenuti per la gestione quotidiana dello stadio. Quindi la cifra del’indotto: l’iniziativa dei Friedkin, si legge nel piano economico-finanziario, dovrebbe portare benefici sul territorio per 4 miliardi di euro. Una somma che si spalmerà su Pietralta, su Roma e quindi sul Lazio.

Ecco il nuovo stadio della Roma: asilo, campi da padel, museo. Un gioiello da 582 milioni di euro

Effetti di uno stadio che, contando fino all’ultimo seggiolino dei sette settori previsti su carta, alla fine dovrebbe ospitare esattamente 61.891 spettatori. Ci sarà la riproposizione uno a uno della curva Sud per venire incontro agli abbonati storici. Ma pure 3.062 posti riservati alle squadre ospiti.

Uscendo dall’impianto, si apre una grande passeggiata verde. Il parco in cui verrà calato l’impianto è di 140 mila metri quadri. Ce ne sarà anche un secondo da 47 mila metri quadri con giochi per bambini, un anfiteatro all’aperto e un centro sportivo con 5 campi da tennis, altrettanti da padel, 3 da basket e 3 da calcetto. Per raggiungerli la Roma vuole realizzare 4.044 posti auto e 10 mila stalli per bici e moto. Numeri che dovrebero garantire l’approdo con il mezzo privato di circa 22 mila tifosi, il 35% del totale. Gli altri dovranno muoversi con i mezzi pubblici: le stazioni Tiburtina e Quintiliani della metro B sono a due passi.

Tornano dentro lo stadio, di cui si studia già la possibile inclinazione delle curve e delle tribune, ad attendere i tifosi ci sarà un museo a tinte giallorosse, un negozio per comprare la maglia del giocatore preferito, il Bar dello Sport e il Bar del tifoso.
I tifosi vip avranno 5.500 posti nelle skybox, nelle terrazze e nei box a bordo campo oltre che l’accesso garantito a un ristorante gourmet e sale con buffet incluso. Potranno anche sperimentare la zona tunnel con pareti che consentiranno di sbirciare i giocatori prima dell’ingresso in campo. Per tutti gli altri ecco chioschi e una passeggiata all’insegna del food, oltre che una palestra, un asilo e un corner per gli eSports (videogiochi, Fifa in testa).

Ultimo focus sui trasporti. I ponti ciclopedonali saranno tre: uno da via Livorno, uno dalla stazione Tiburtina e l’ultimo per collegare l’ospedale Pertini all’area dello stadio e ai parcheggi di cui pazienti potranno usufruire durante la settimana. La stazione Quintiliani, la più vicina all’impianto, sarà adeguata. Chissà, potrebbe colorarsi di giallo e rosso.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments