Cristiano Ronaldo trascina lo United con una tripletta: è la 60esima in carriera. Tottenham battuto in casa

Cristiano Ronaldo trascina lo United con una tripletta: è la 60esima in carriera. Tottenham battuto in casa

Cristiano Ronaldo trascina lo United con una tripletta: è la 60esima in carriera. Tottenham battuto in casa

Ronaldo, Ronaldo e ancora Ronaldo. Il Manchester United si aggrappa al fuoriclasse portoghese, la cui tripletta (la 60/a in carriera) permette ai Red Devils di battere 3-2 all’Old Trafford il fanalino di coda Norwich e di tornare in piena corsa per il quarto posto dopo le sconfitte di Tottenham e Arsenal, battute entrambe per 1-0 rispettivamente da Brighton e Southampton. In ottica salvezza, pesante ko del Watford che cede 1-2 al Brentford.

<<La classifica di Premier League>>

CR7, gol su punizione in Premier dopo 13 anni

Ci mette appena 7′ Cristiano Ronaldo a sbloccare la gara, sfruttando un ottimo assist di Elanga per battere a porta sguarnita Krul. Subito dopo la mezzora è ancora CR7 a raddoppiare, stavolta con un colpo di testa dall’angolo di Alex Telles. Sembra fatta e invece il Norwich, ultimo in classifica con 21 punti, pochi secondi prima dell’intervallo accorcia con Dowell. Al 52′ gli ospiti completano la rimonta trovando l’insperato 2-2 con Pukki, ma devono fare i conti ancora con Cristiano Ronaldo che al 76′ buca Krul (non esente da colpe) direttamente da calcio di punizione da 25 metri. Grande esplosione di gioia del portoghese che non segnava da calcio da fermo (rigori esclusi) da quasi due anni, precisamente dal derby Juventus-Torino del luglio 2020, mentre in Premier League il digiuno durava da addirittura 13 anni, sempre in un derby, quello tra United e City del 10 maggio 2009, vinto 2-0 dai Red Devils. Una tripletta che spazza via le polemiche per il discusso episodio della settimana scorsa in casa dell’Everton, quando avevo il cinque volte pallone d’oro aveva scaraventato a terra il cellulare di un piccolo tifoso autistico dei Toffees.

Ko Tottenham e Arsenal

Nella corsa alla Champions League, brutto stop del Tottenham di Conte (tornato in panchina dopo la positività al Covid) che, dopo quattro successi consecutivi in casa, viene sconfitto 1-0 al 90′ dal Brighton, decisivo Troussard che approfitta di un erroraccio difensivo dell’ex Atalanta Romero. Cade per la terza partita di fila anche l’Arsenal, battuto 1-0 a Southampton: a segno Bednarek al 44′. In zona salvezza perde ancora il Watford, sconfitto 2-1 dal Brentford: vantaggio ospite con la meteora della Fiorentina Norgaard, pari di Dennis e rete decisiva in pieno recupero di Jansson. Per l’ex squadra di Claudio Ranieri, sempre penultima a 22 punti, si fa sempre più dura.

Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments