Cori razzisti a Ibrahimovic e Kessie, un turno alla curva della Roma con pena sospesa

“Obbligo di disputare una gara con il settore denominato “Curva Sud” privo di spettatori. Pena sospesa per il periodo di un anno con l’avvertenza che, se durante tale periodo sarà commessa analoga violazione, la sospensione sarà revocata e la sanzione sarà aggiunta a quella inflitta per la nuova violazione”. E’ questa la sanzione decisa dal giudice sportivo Gerardo Mastrandrea nei confronti della Roma dopo quanto successo domenica all’Olimpico in occasione della sfida contro il Milan “considerato che, nel corso della gara, sono stati intonati cori insultanti e di discriminazione razziale” nei confronti di Ibrahimovic e Kessie.

In particolare, considerato “che nei primi dieci minuti del secondo tempo dalla Curva Sud, in diverse occasioni venivano intonati cori all’indirizzo del calciatore Zlatan Ibrahimovic e che, per tale ragione, il Direttore di gara richiedeva per il tramite del Quarto Ufficiale che fosse diffuso l’annuncio previsto, cosa avvenuta per due volte”; e considerato “che i collaboratori della Procura federale riportavano nella loro relazione che, al 35° del secondo tempo, “la Curva Sud intera tifoseria Roma (100%)” intonava cori di discriminazione razziale nei confronti del calciatore Franck Kessie e, che per tale ragione, allo stesso minuto, veniva diffuso l’annuncio previsto”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x