Champions, Atletico-Bayer in campo solo per un rigore: l’arbitro richiama le squadre dopo il fischio finale

Al momento stai visualizzando Champions, Atletico-Bayer in campo solo per un rigore: l’arbitro richiama le squadre dopo il fischio finale
Champions, Atletico-Bayer in campo solo per un rigore: l'arbitro richiama le squadre dopo il fischio finale

ROMA – L’Atletico saluta la Champions con un giallo. Un finale surreale al termine di una partita fatta di due rimonte dei padroni di casa e dopo un recupero ad altissima tensione. 

Atletico-Bayer, perché l’arbitro richiama le squadre dopo la fine

Allo stadio Metropolitano di Madrid, Atletico e Leverkusen sono sul 2-2, un risultato che non basta agli spagnoli per sperare nel secondo posto. Dopo 6 minuti di recupero, l’arbitro francese Turpin fischia al fine la fine del match, decretando l’eliminazione della squadra di Simeone. Ma con le squadre che già stanno quasi abbandonando il campo, il direttore di gara chiede ai giocatori di aspettare in campo: il Var infatti lo richiama al monitor per valutare un possibile calcio di rigore per l’Atletico. Qualche istante e la decisione è presa: calcio di rigore. Il regolamento lo prevede: in casi analoghi, anche dopo il fischio finale, il Var può segnalare all’arbitro un episodio da rivedere, se previsto dal regolamento (quindi rigore, espulsione o scambio di persona).

Atletico-Bayer in campo solo per battere un rigore

E così, con la partita già formalmente conclusa, Turpin decide che c’è ancora da giocare. Richiamando i 22 che stavano già per guadagnare gli spogliatoi. Una situazione surreale. Il gol infatti ribaltaterebbe la situazione e permetterebbe ai madrileni di portarsi a un solo punto dal Porto, secondo, a 90 minuti dalla fine e con lo scontro diretto da giocare martedì allo stadio Do Dragao di Oporto. Insomma, un’occasione enorme per i colchoneros. Sul dischetto a quel punto si presenta il belga Yannick Carrasco. Il tiro dell’esterno dell’Atletico però è respinto dal portiere slovacco del Bayer, Lukas Hradecky. Sulla respinta, altro tentativo di un compagno e palla sulla traversa, terzo tentativo ma è lo stesso Carrasco a deviare la palla destinata in porta facendola finire oltre la traversa. Atletico fuori. Nonostante un’occasione più unica che rara. 

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments