Cagliari-Spezia 2-2, Joao Pedro firma la doppia rimonta rossoblù

CAGLIARI – Lo Spezia assapora il colpaccio, il Cagliari si aggrappa a Joao Pedro ed evita il ko. All’Unipol Domus finisce con un 2-2 che offre indicazioni più soddisfacenti per Thiago Motta. Nonostante il cambio in panchina e una rosa ampiamente rimaneggiata, oltre che ancora incompleta, i liguri replicano a tratti il calcio spensierato ed efficace della scorsa stagione. Buone trame offensive, capacità di aggredire alto l’avversario finché reggono le gambe e una discreta dose di compattezza dietro la linea della palla. Quando il raddoppio di Bastoni sembrava aver annichilito i sardi, ecco però il lampo da fuoriclasse di Joao Pedro che rimette in partita i padroni di casa, capaci poi di trovare il pari pochi minuti dopo su calcio di rigore.

<<La cronaca della gara>>

Nandez titolare, Motta in emergenza

Tra i rossoblu, dopo le scuse al presidente Giulini, Nandez vince il ballottaggio con Zappa sulla destra. In avanti spazio al tandem Joao Pedro-Pavoletti. Thiago Motta, in attesa di rinforzi dal mercato, ha gli uomini contati e in panchina può disporre soltanto di tre giocatori di movimento. Bastoni viene schierato in mediana, mentre Gyasi ha la meglio su Mraz al centro dell’attacco. I liguri entrano in campo con atteggiamento spavaldo e pressano il Cagliari, in evidente difficoltà nella costruzione dal basso.

Gyasi colpisce in avvio

Il trio offensivo di Motta si muove molto per non dare punti di riferimento alla difesa sarda che al 7’ capitola su un tiro da fuori di Gyasi, dopo una triangolazione nello stretto con Verde. La squadra di Semplici fatica a riordinare le idee e riesce ad alzare il ritmo soltanto nella seconda metà di primo tempo. Lo Spezia si compatta dietro la linea della palla e, a parte un po’ di sofferenza sui calci piazzati, tiene bene. Al 24’ Walukiewicz manca lo specchio sotto porta, dopo una doppia incertezza di Zoet che si riscatta al 43’, quando vola a deviare il destro a giro dal limite di Joao Pedro.

Bastoni raddoppia

A inizio ripresa il Cagliari prova subito ad alzare il ritmo, ma sbatte sul muro difensivo ospite. I pochi cambi a disposizione impongono allo Spezia una calcolata gestione delle energie che si riflette sulla prudenza tattica della compagine di Motta. Tuttavia, quando i liguri si presentano nella metà campo avversaria lo fanno con azioni di qualità e da una di queste scaturisce il raddoppio, al termine di una manovra tutta palla a terra che coinvolge tanti giocatori. L’assist dalla destra è di Amian, l’inserimento vincente di Bastoni.

Joao Pedro firma la rimonta

Quando la sfida sembra prendere una strada senza ritorno per il Cagliari, fino ad allora capace di attaccare generosamente ma con scarsa lucidità, Joao Pedro estrae dal cilindro una giocata di classe. Al 62’ il brasiliano si gira in un fazzoletto al limite dell’area e fulmina Zoet nell’angolo lontano. Passano appena quattro minuti e il Cagliari pareggia i conti, con un rigore concesso per l’intervento in ritardo del portiere degli aquilotti su Pavoletti e trasformato dal solito Joao Pedro.

Nel finale il Cagliari non sfonda

Le maggiori rotazioni a disposizione di Semplici e il tanto tempo ancora a disposizione sembrano avvantaggiare i padroni di casa, ma lo Spezia gestisce con coraggio e maturità il finale di gara, nel quale non disdegna di proporsi in avanti e amministra bene il possesso palla. I rossoblu non vanno oltre un tiro di Joao Pedro ribattuto da Zoet, sul quale Pavoletti fallisce il tap-in vincente. Motta attende ora forze fresche dal mercato e il rientro degli assenti per cercare conferme, Semplici chiederà ai suoi maggiore personalità e concretezza per evitare gli spettri conosciuti nella passata stagione.

Cagliari-Spezia 2-2 (0-1)
Cagliari (3-5-2): Cragno; Walukiewicz (18′ st Zappa), Godin (29′ st Ceppitelli), Carboni (40′ st Lykogiannis); Nandez, Marin, Strootman, Deiola (18′ st Pereiro), Dalbert; Joao Pedro, Pavoletti (40′ st Simeone). All. Semplici.
Spezia (3-4-3): Zoet; Nikolaou, Erlic, Hristov; Amian, Maggiore, Bastoni, Ferrer (40′ st Vignali); Verde (24′ st Mraz), Gyasi, Colley. All. Thiago Motta.
Arbitro: Fourneau di Roma.
Reti: 7′ pt Gyasi, 13′ st Bastoni, 17′ st Joao Pedro, 21′ st Joao Pedro (rig).
Note: pomeriggio caldo, campo in ottime condizioni. Ammoniti: Bastoni, Nikolaou, Gyasi, Zappa, Strootman. Angoli: 11-4.
Recupero: 2′; 5′.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime