Cagliari, Mazzarri: “Strada ancora lunga, ma salvarsi varrebbe due scudetti”

CAGLIARI – “Riuscire a salvarsi sarebbe come vincere due scudetti”. Walter Mazzarri può tirare un sospiro di sollievo dopo una serie terribile, ma il suo Cagliari non è ancora in salvo, neanche dopo il successo sul Sassuolo che ha interrotto il filotto negativo, anche perché all’orizzonte c’è lo scontro che può valere una stagione con il Genoa: “Se non mi metto nei guai, non sono contento. Ho vissuto un campionato così alla Reggina, poi per fortuna non ho più lottato per questi obiettivi. Oggi non si è fatto niente, a Genova vorrei vedere un atteggiamento come quello odierno: devo stare attento a non far abbassare la concentrazione e la carica agonistica”.

Il rilancio

Mazzarri ha finalmente rivisto il Cagliari che aveva ammirato in alcuni match di alto profilo: “Contro certe squadre c’è da viaggiare al doppio dell’intensità, sono contentissimo perché avevamo giocato bene anche contro Napoli e Fiorentina davanti al nostro pubblico. Dovremo continuare a giocare in questo modo fino alla fine del campionato, indipendentemente dall’avversaria che ci troveremo di fronte”. Il tecnico ha rischiato qualcosa rilanciando Keita in avanti: “Abbiamo un attaccante più bravo dell’altro, sanno che si fanno le staffette e si finisce sempre con due attaccanti. Keita ha dovuto aspettare il suo momento, si è impegnato tantissimo in allenamento. Oggi non ha spaccato il mondo ma ha fatto una grande partita”. E a centrocampo, anche se a gara in corso, sta ritrovando il miglior Rog: “Se fosse stato in organico fin dal primo giorno, avrebbe dato una grossa mano alla squadra. Ha avuto tanti infortuni gravi e ne è stato condizionato: ora ci giochiamo la salvezza ad ogni minuto e devo centellinarlo. Spero ci possa essere utile anche contro il Genoa”.

Cagliari, Mazzarri: "Strada ancora lunga, ma salvarsi varrebbe due scudetti"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments