Bologna, Saputo arriva e incontra Sartori: si decide il destino di Mihajlovic. Arnautovic tentato dalle big

Bologna, Saputo arriva e incontra Sartori: si decide il destino di Mihajlovic. Arnautovic tentato dalle big

BOLOGNA – Dalla lunga trattativa per vederlo vestire rossoblù al timore di poterlo perdere. Se l’estate 2021 è stata quella dell’attesa per l’arrivo a Bologna di Arnautovic, quella del 2022 rischia di essere caratterizzata dalle voci del possibile addio dell’austriaco. I suoi 14 gol hanno convinto la piazza bolognese, ma non solo. Almeno tre big, Inter, Milan e Napoli, stanno facendo un pensiero a lui per puntellare d’esperienza i propri attacchi. E sul futuro di Arnautovic a Bologna pesa anche il destino di Mihajlovic: con o senza il serbo le valutazioni del centravanti sulle possibili offerte in arrivo cambieranno.

Dell’allenatore della prossima stagione parleranno Saputo e Sartori, che ormai è deciso sarà il nuovo ds. Un incontro che dovrebbe avvenire domani o venerdì, lo sbarco del presidente a Bologna è infatti previsto tra oggi e domani. Saputo si tratterrà a Casteldebole qualche giorno, attesa la sua presenza sabato a Marassi per l’ultima di campionato, e nel frattempo incontrerà Sartori, l’uomo preferito anche dal chairman come prossimo ds. Le firme dovrebbero arrivare entro fine settimana, per l’annuncio – accompagnato dai saluti a Bigon – probabile s’attenda l’inizio della prossima, a stagione ufficialmente finita. Si comincerà allora a parlare di futuro, con le cessioni di Svanberg e Hickey, che ha già forti interessamenti da Arsenal e Napoli ( i partenopei osservano anche Skorupski se partiranno Meret o Ospina), individuate come quelle necessarie a provare ad autosostentarsi il più possibilesenza chiedere nuovi ingenti interventi a Saputo.

Ma occhio pure ad Arnautovic, che rischia a sua volta di trovarsi al centro del mercato. A lui pensano le big della A, anche se chiaramente non nel ruolo centrale che ha a Bologna, convinte da un’annata di buone prestazioni in campo e dalla prova di leadership e di maturità caratteriale. Il Napoli vede in lui una valida riserva a Osimhen, in un’estate in cui può perdere sia Petagna che Mertens e avrà necessità di una punta. Il Milan può integrarlo nelle rotazioni tra Giroud e Ibrahimovic, l’Inter lo valuta spalla credibile per Lautaro in alternanza con Dzeko. Tutte e tre lo stimano.

Ad Arnautovic un’offerta in realtà è già arrivata dagli Emirati Arabi, ma nonostante le cifre ingenti non sembra disposto a prenderla in considerazione, del resto gli ingaggi faraonici un anno fa non erano bastati a evitare la sua voglia di lasciare un campionato poco sfidante come quello cinese. Negli Emirati il contesto sarebbe simile, e l’Arnautovic di oggi vuole altro, disposto a spostarsi da Bologna solo rimanendo in Europa.

Poi c’è il discorso allenatore. Il legame con Mihajlovic è forte, fortissimo, tra i due c’è enorme stima reciproca come dimostrato dalle parole e dai fatti, anche durante l’ultima visita al tecnico sotto l’ospedale. Se Sinisa resterà, anche Arnautovic non ha intenzione di muoversi. Se Saputo e Sartori concorderanno la necessità di un cambio in panchina, l’austriaco avrà orecchie per eventuali offerte concrete. A patto che siano buone sia dal punto di vista economico che da quello delle ambizioni

Bologna, Saputo arriva e incontra Sartori: si decide il destino di Mihajlovic. Arnautovic tentato dalle bigFonte Repubblica.it

Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
castigamatti
Ospite
castigamatti
1 mese fa

arnautovic c’era giá in una big e hanno dovuto liberarsene per … manifesta scarsezza.