Bologna, Mihajlovic: “Gol irregolare, ma punti persi per colpa nostra”

UDINE – All’arbitro non l’ha mandata a dire, beccandosi un’ammonizione finale. Ma prima tutte le urla di Sinisa Mihajlovic sono state per un Bologna che, in superiorità numerica, aveva cominciato la ripresa come… una favola: la bella addormentata. Così il tecnico di Vukovar fa la classifica delle sue… irritazioni. “Sono più arrabbiato – dice – con i miei per non averla chiusa, dopo il gol di Barrow, la partita andava chiusa: e non l’abbiamo fatto. Chiaramente dopo torno anche sugli episodi, se un giocatore viene espulso perché poi l’arbitro deve andare a compensare? Parlo del giallo a Svanberg, non è neanche fallo. Sapendo che funziona così l’ho tolto, perché poi sarebbe stato espulso lui. 

E si arriva all’episodio del gol dell’1 a 1…
“L’ho visto più volte: se Skorupski non salta, c’è un motivo. E si vede, Becao va un po’ indietro per ostacolarlo. Non comprendo perché VAR e l’arbitro non l’abbiano visto. Noi abbiamo pareggiato per colpa nostra, questa è una partita che devi vincere 4 a 0, quindi non è colpa dell’arbitro. Ma ho perso già quattro punti per decisioni arbitrali. Ogni volta, dopo di noi, gli arbitri vengono sospesi: ma intanto noi perdiamo punti”.

Quindi non è contento della prova in superiorità numerica?
“Abbiamo giocato bene in parità numerica, ma queste partite vanno chiuse se hai l’uomo in più”.

I cambi?
“I cambi sono stati obbligati, Kingsley si è fatto male e speriamo non si debba operare. Binks era alla prima gara, Svanberg vi ho spiegato perché l’ho dovuto togliere. Theate ha preso un pestone, non riusciva a camminare. Ho messo Skov Olsen: i cambi erano decisi al di là del gol”.

Buona prestazione di Binks
“Binks ha fatto bene, sì. Ma tutta la squadra, nel complesso, ha fatto bene. Il gol era nell’aria: ne abbiamo fatto uno solo e siamo stati puniti”.

Barrow: questo modulo sembra favorirlo…
“Barrow speriamo che continui così, ha avuto periodi in cui largo a sinistra faceva un gol ogni due gare quindi non credo sia una questione di posizione. Chiaro che giocando con un giocatore come Arnautovic come era con Palacio trova più spazio anche per segnare. Sta meglio anche fisicamente, non aveva fatto la preparazione e tutto quindi è normale gli servisse tempo. 

Qual è il suo bilancio del periodo?

“Ripeto: abbiamo perso 4 punti in poche gare, ci avrebbero fatto giocare le prossime con più serenità. Siamo tutti dispiaciuti oggi perché meritavamo di vincerla, quando affronteremo squadre come il Milan queste occasioni andranno sfruttate perché non ne avremo tante. mi aspetto di più anche da Marko (Arnautovic ndr)”.

Ha preso il giallo a gara finita?
“Sì ho preso il giallo, ho chiesto spiegazioni e l’arbitro è stato muto perché sa di aver sbagliato, guardando in televisione si vedevano certe cose, c’è anche il VAR ma non è stato visto e non capisco il perché. Poi sono loro che decidono, ma domani o dopodomani voglio vedere cosa succede. L’arbitro può spiegare le sue scelte”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime