Bologna, due sconfitte nel doppio test contro il Liverpool

BOLOGNA – Il Bologna cede per due volte al Liverpool nelle due partite amichevoli da 60 minuti ognuna giocate nel pomeriggio in Francia, a Evian Les Bains. Il primo incontro si è chiuso 2-0 per i Reds con Mihajlovic che ha voluto provare la squadra titolare, anche se ha dovuto fare a meno di tanti giocatori: da Arnautovic a Soriano, da Musa Barrow a Dijks, fino a Hickey. Nel secondo match 1-0 per gli inglesi grazie a Minamino.

Contro i titolari decidono Jota e Mané

Mihajlovic, nel primo incontro, ha schierato in porta Skorupski, con De Silvestri, Bonifazi, Soumaoro e il giovane Annan in difesa. Lo ha preferito a Mbaye, Denwsil e Khailoti, facendo capire che quando un ragazzo gli piace, anche se compirà i 19 solo a fine agosto, gli dà fiducia. A centrocampo conferme per Schouten e Svanberg, con Vignato dietro a Orsolini, Sansone e Santander. Contro Salah e compagni, il Bologna non ha demeritato, ma ovviamente la squadra di Klopp ha tenuto maggiormente palla. Il difetto maggiore degli emiliani è stato non aver mai centrato la porta avversaria. I rossoblù hanno cominciato bene con una bella conclusione di Sansone a lato. Dopo 7 minuti, però, Bonifazi ha sbagliato un passaggio a Schouten regalando il pallone a Jota che, davanti a Skorupski, ha realizzato. Al 13′ è stato Svanberg a sbagliare il retropassaggio servendo Mané che ha scartato il portiere e chiuso in porta nonostante il tentativo di Bonifazi di ostacolarlo.

Minamino indirizza il secondo test

Nella seconda partita sono scesi in campo tutti, compresi i molti i giovani che Mihajlovic sta provando dal ritiro fino a che non avrà a sua disposizione la rosa al completo. Bardi in porta, in difesa Mbaye, Binks, Medel, e Khailoti (uno dei più positivi). In mezzo al campo Baldursson, Kingsley e Dominguez e in avanti Cangiano, Van Hooijdonk e Pagliuca sostituito al 31′ da Raimondo. Nei Reds in campo Shakiri, che al 14′ ha servito un assist perfetto a Minamino che, solo davanti a Bardi, ha insaccato. Nella ripresa è arrivato un palo su rigore da parte di Origi; per il resto un Bologna ordinato fino a quando Medel è rimasto in campo, dando esperienza ai ragazzi più giovani. Un test probante in vista dell’ultima amichevole di domenica contro il Pordenone, in programma alle 20,30. Dal 18 agosto si comincia a far sul serio con la prima partita ufficiale di Coppa Italia.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime