Bologna, De Leo: “Mihajlovic commosso, questo gruppo è fantastico”

BOLOGNA – “Allenare questo Bologna è una grande gioia”. Emilio De Leo, assistente di Sinisa Mihajlovic, dopo la vittoria sull’Inter si ritrova a rispondere alle domande di un giornalista improvvisato, Lorenzo De Silvestri. Il veterano rossoblù insiste sull’importanza del gruppo e De Leo non si nasconde: “Cerchiamo di dare tutto, tenere alto l’entusiasmo per trasmettere positività al nostro allenatore che non è con noi. Questi ragazzi sono incredibili, lavorano ogni giorno con impegno, sono molto responsabili. Prima di entrare ci eravamo detti di reagire a ogni difficoltà, ce le abbiamo dal punto di vista motivazionale ma anche tecnico-tattico. Abbiamo voglia di stupire, voglia di far esultare il mister. Sapevamo che davanti alle difficoltà che l’Inter ci avrebbe creato saremmo rimasti in partita”.

La commozione di Mihajlovic

De Leo ammette di aver sentito Mihajlovic subito dopo il match insieme alla squadra: “Sinisa si è complimentato con la squadra e si è un po’ commosso, voleva essere presente oggi, è un leone in gabbia. L’ho sentito carico di adrenalina, non gli erano piaciute alcune illazioni sul presunto mancato impegno da parte nostra e ha sottolineato quanto il Bologna stia dimostrando professionalità contro tutte le squadre. Noi volevamo migliorare il rendimento in questo girone di ritorno, sapevamo di potercela fare e lo abbiamo fatto con serietà, impegno, organizzazione ed entusiasmo”.

Tra tattica e singoli

L’assistente di Mihajlovic spiega poi alcune mosse tattiche: “Con gli interni di centrocampo abbiamo fatto corse molto lunghe, dovevano scivolare tanto per coprire l’ampiezza dei difensori dell’Inter, i cambi sono arrivati per evitare che patissero la stanchezza. Nel primo quarto d’ora non riuscivamo ad accorciare tra le linee, eravamo un po’ bassi. Ci siamo presi la responsabilità di aggredirli un po’ in avanti e questo ci ha aiutato, togliendo certezze all’Inter”. Parole al miele per Barrow: “Musa secondo noi è un grande talento, ha qualità, magari deve trovare continuità e avere maggiore autostima. Sicuramente è un ragazzo sensibile, durante la gara vuole tanto il pallone per entrare nel vivo del gioco. Ha fatto un primo tempo di grande applicazione su Brozovic, poi quando doveva appoggiare Arnautovic lo ha fatto con i tempi giusti: è un ragazzo che va tutelato, è un patrimonio importante per noi”.

Bologna, De Leo: "Mihajlovic commosso, questo gruppo è fantastico"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments