Bologna-Atalanta 0-1: favola Cissé, debutta in A e fa subito gol

Bologna-Atalanta 0-1: favola Cissé, debutta in A e fa subito gol

BOLOGNA – Mustafà Cissè e Aaron Hickey, 19 anni il primo, 20 il secondo, segnano in modo decisivo la sfida serale di serie A tra Bologna e Atalanta. Il primo sfrutta la sua grande occasione: giocava in seconda categoria poco tempo fa. Riceve un pallone davanti a Skorupski dopo aver ricevuto da Gasperini i galloni di centravanti. Non crede ai suoi occhi. Segna. Il secondo sbaglia la posizione, “zio” Medel si sgolava per tenere alta la linea, ma cosa vuoi dire a un ventenne?  E’ il gol partita, spinge l’Atalanta a rispondere alle bordate europee della Roma. Merita la copertina in un match equilibrato, anche se la sconfitta è verdetto troppo punitivo per i felsinei. Il pareggio 0 a 0, fino a quel punto, sembrava essere diventato stretto per la squadra di Mihajlovic, ma nel calcio, come nella vita, le occasioni vanno colte al volo. E il Bologna butta via almeno tre nitide palle gol.Tutto il film della partita, molto chiusa e rispettosa gli uni degli altri, sta nelle opportunità. Mihajlovic sceglie il 3-5-2, con Soriano e Svanberg intercambiabili alle spalle di Arnautovic-Orsolini. Gasperini fa con… quel che passa il convento. Dopo la splendida gara di Leverkusen, la margherita offensiva del tecnico orobico ha perso Malinovski e Boga, neppure in panchina. Muriel agisce unica punta e attorno è movimento organizzato, con Pessina ad agire in appoggio. La pressione alta è preventiva, il Bologna gioca con evidente soggezione, la costruzione bassa non trova per lunghi minuti nessuno sviluppo. 

<<La cronaca della gara>>

Demiral-Arnautovic gran duello

Spicca il duello di posizione tra Demiral, grande protagonista di coppa e l’uomo squadra di Mihajhlovic, quell’Arnautovic che andrebbe mostrato ai giovani calciatori per l’uso del corpo a difesa del pallone. L’austriaco però, all’inizio, opta per colpi a effetto specie i colpi di tacco che hanno come effetto quello di innervosire il tecnico. La partita la fa l’Atalanta, il Bologna limita il suo raggio di azione al controllo delle operazioni dell’avversario. Dopo un tiro alle stelle di Muriel, al 17’ Theate ribatte un tiro ravvicinato di Pessina dopo percussione laterale di Hateboer, la migliore occasione ospite al 31’ su azione d’angolo: Djimsiti spizzica un angolo sulm secondo palo dove il giovane Scalvini tira a colpo sicuro sul palo, premiata la scivolata di Svanberg che stringe il raggio di tiro del giovane atalantino. Fa discutere in precedenza un contatto aereo tra De Silvestri e  Pezzella, Maresca punisce la carica del difesore ospite un attimo prima che De Silvestri colpisca lo stesso col gomito largo. Si va verso lo 0 a 0, l’Atalanta deve rifiatare e il Bologna ordisce l’unica azione degna di nota della sua partita d’attacco.Al 43’, Orsolini riceve dopo un velo di Arnautovic, fa secco in dribbling Demiral ma esalta l’attenzione di Musso, già decisivo in Germania, che intuisce l’angolo e si tuffa deviando il pallone in angolo: un rigore in movimento. 

Spazio a Mihaila

In avvio di ripresa, Gasperini gioca la carta dell’esterno d’attacco Mihaila per Pessina; Palomino dà al reparto arretrato la sua esperienza tolto il baby Scalvini. Ma l’Atalanta è in riserva. Al 48’ su azione di punizione di Muriel, corta respinta e Freuler calcia alle stelle.  Col passare dei minuti, il Bologna cerca di dare al match un’impronta più offensiva alzano i toni. L’Atalanta si fa sorprendere su azione di fallo laterale, Arnautovic fila via dalla trequarti e si presenta davanti a Musso: il suo tocco sotto è impreciso, palla fuori, un gol sbagliato. Si fa male il guardalinee di Maresca, Mondin, e viene abbondantemente fasciato alla coscia sinistra. Ma non ce la fa, Cosso il quarto uomo lo sostituisce pochi istanti dopo. Il Bologna guadagna metri, ma l’Atalanta riparte e il match sale di livello estetico. Cisse rileva Muriel dopo 65’. Un eccesso di confidenza di Theate consente a Kopmeiners di scaricare una bordata di poco fuori, dal limite. Orsolini al tiro dal limite, Musso vince ancora, alzando in angolo. E’ il momento migliore del match, botte e risposte:  Freuler rifiata, entra Pasalic.  C’è un contatto in area tra Orsolini e Palomino, ma Maresca interviene per off side di De Silvestri. Un gigantesco Medel recupera palla in anticipo e si lancia per una mezza rovesciata. 

Ancora Arnautovic, ma vince Demiral.E poi Cissé

Arnautovic lanciato da Svanberg ubriaca Demiral che è bravo nel deviare la conclusione dell’austriaco. Maehle rileva Pezzella, confermando che Gasperini provi a avanzare il raggio di azione, Arnautovic si accascia per crampi.L’equilibrio lo rompe il giovane guineano Cissè, tenuto in gioco da Hickey, stop in solitudine e conclusione vincente, Svanberg telefona a Musso. Kasius, Vignato e Barrow per il disperato attacco finale, fuori Svanberg, De Silvestri e Hickey. Minuto 89’, Medel chiude una bella manovra rossoblù presentandosi in area da solo, decentrato, il tiro è la sola cosa da dimenticare per l’irriducibile cileno, migliore dei suoi per distacco. Il Bologna assalta ma è l’Atalanta a segnare ancora con Pasalic, azione viziata tuttavia da of side di Cissè servito da Kopmeiners. Finale col Bologna all’assalto, ma senza più alcun brivido per l’ottimo Musso. 

BOLOGNA (3-4-2-1): Skorupski – Soumaoro, Medel (49’st Dijks), Theate – De Silvestri  (42’st Kasius), Schouten, Svanberg  (42’st Barrow), Hickey (42’st Vignato) – Orsolini, Soriano (49’st Falcinelli) – Arnautovic. All.  Mihajlovic.
ATALANTA (3-4-1-2): Musso – Scalvini (1’st Palomino), Demiral, Djimsiti – Hateboer, De Roon, Freuler (25’st Pasalic), Pezzella (35’st Maehle) – Pessina (1’st Mihaila), Koopmeiners – Muriel (20’st Cisse’).   All. Gasperini
ARBITRO: Maresca di Napoli.
RETI: 37’st Cisse’.
NOTE:  Al 12’st il primo assistente Mondin si infortuna e viene rimpiazzato dal quarto uomo Cosso. Ammoniti: Demiral. Angoli 5-4. Recupero: 3′ e 8′.     

Bologna-Atalanta 0-1: favola Cissé, debutta in A e fa subito golFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments