Blessin non molla: “Il Genoa ha le qualità per restare in serie A”

Blessin non molla: "Il Genoa ha le qualità per restare in serie A"

Riscattare la sconfitta di Verona anche se di fronte ci sarà una Lazio che insegue l’Europa. Chiaro il pensiero di Alexander Blessin. “A Verona è stato sbagliato l’atteggiamento, non possiamo permettercelo. Adesso – ha spiegato l’allenatore tedesco del Genoa – arriva la Lazio, una squadra di valore e sarà una sfida veramente difficile. Tutti dovranno dare il cento per cento e mettere in campo la giusta energia per vincere”.

Blessin, è più complicato affrontare una Lazio che ambisce al quinto posto o lo è stato il Verona che era libero di testa?
“A Verona non abbiamo avuto l’atteggiamento che desideravo soprattutto nel primo tempo ed è lì che abbiamo perso la partita. Il Verona è una buona squadra, sicuramente però noi non abbiamo fatto quello che sappiamo fare e quello che avevamo fatto nelle partite precedenti. La reazione nel secondo tempo c’è stata e abbiamo giocato meglio ma dovevamo essere più aggressivi. Ora non ci possiamo più permettere di cominciare una partita in quel modo, non deve più succedere che manchi l’atteggiamento giusto. Adesso arriva una partita veramente difficile contro una squadra fortissima come la Lazio con giocatori di valore. Dovremo mettere in campo lo stesso atteggiamento delle ultime gare esclusi naturalmente due primi tempi, quello di Verona e prima quello di Venezia dove abbiamo giocato male. Sarà una partita interessante: da una parte la Lazio sotto pressione per un posto in Europa, noi perché vogliamo raggiungere più velocemente la salvezza, l’importante sarà fare quello che sappiamo fare come sempre”.

Il problema del gol per gli attaccanti sta diventando un problema psicologico? Non segnare mai li sta condizionando?
“Bisognerebbe avere sempre “un apriscatole”, chi è che non vorrebbe un goleador? Ma sono convinto dei miei giocatori perché hanno qualità. Ekuban ha segnato a Venezia e quella poteva essere la scintilla ma purtroppo dopo si è infortunato, Piccoli è stato fermo per infortunio anche lui. Ekuban è un ragazzo giovane e deve avere fiducia. Se un giocatore come Ekuban facesse 25 gol a stagione non sarebbe qui, ma la speranza c’è ancora. Sono contento comunque che la squadra anche a Verona abbia creato azioni da gol , la speranza è che riusciremo a fare gol e posso confermare che stiamo lavorando ogni giorno per migliorare”.

In questi giorni ha provato nuove soluzioni per l’attacco?
“La cosa importante è rimanere nella nostra struttura. Con il Torino, anche con l’uomo in meno e a Verona abbiamo visto che possiamo ben reagire anche dalla panchina cambiando con l’aspetto tattico, passando come nel finale di Verona al 4-3-3. L’importante è sapere reagire, cambiando se necessario anche lo schieramento tattico. E’ sempre importante avere la possibilità di reagire a situazioni che necessitano un cambiamento tattico e di giocatori”.

Cosa la rende più ottimista e cosa la preoccupa in questo finale di stagione?
“Non sono assolutamente preoccupato. Ho visto le prestazioni della squadra e vedo cosa fa ogni giorno in allenamento e per questo sono ottimista. Abbiamo la qualità per rimanere in serie A e ne sono convinto, però è chiaro che assolutamente abbiamo bisogno che tutti diano il cento per cento e che mettano in campo l’atteggiamento e la giusta energia per vincere”.

Questa sera seguirà Cagliari-Juventus?
“È sempre bello giocare al venerdì sera e se vinci sei avvantaggiato. Ma è sempre meglio guardare noi stessi e cercare noi di fare risultato. Solo noi possiamo condizionare la nostra strada in maniera giusta. Stasera guarderemo la partita, ma per me è importante non guardare le altre ma pensare a noi stessi , dobbiamo fare più punti che riusciremo perché non si può sempre stare a guardare gli altri e sperare che accada qualcosa”.

Ha pensato a come limitare Immobile che segna spesso al Genoa?
“E’ un attaccante ottimo, che ha tra le sue qualità la profondità e la velocità in contropiede. Sarà difficile da fermare ma non sarà compito di un solo giocatore ma di tutta la squadra, senza dimenticare che non c’è solo lui nella Lazio. Per questo dovremo fermarli da squadra e cercheremo naturalmente di non farlo segnare”.

Blessin non molla: "Il Genoa ha le qualità per restare in serie A"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments