Bayern, Hoeness all’attacco di Psg e City: “Il loro denaro non basta per vincere”

“PSG e Manchester City fino ad ora non hanno vinto nulla fuori dai loro paesi. I loro soldi di merda, non bastano”. Uli Hoeness ci va giù pesante. Il presidente onorario del Bayern Monaco, nel corso di un podcast dedicato alla sua vita su ’11 Leben’, si è scagliato contro gli emiri Nasser Al-Khelaifi e Khaldun Al-Mubarak, rispettivamente numeri uno del club parigino e di quello inglese. “Fino ad ora non hanno vinto nulla. Proprio niente. Le due squadre non hanno un solo titolo di Champions League”.

Nessun paragone tra Bayern e Psg

“A Parigi si progetta per un anno solo – commenta Hoeness -. Non è il mio universo. Io, vedo le cose da un punto di vista economico. Non investo tutto subito, per ottenere risultati nel giro di uno o due anni e poi vedere crollare tutto. Quando prendiamo decisioni, dobbiamo assicurarci di avere ancora sicurezza e prospettiva tra tre o quattro anni, affinché il nostro modello non crolli improvvisamente”. Vietato quindi accostarlo al proprietario del Psg: “La differenza tra me e lui, è che io ho lavorato tanto per costruire la mia ricchezza, lui li ha avuti in regalo. Glieli mettono a disposizione e lui non deve lavorare per quello. Quando vuole un giocatore, troverà il suo emiro”.

I soldi non bastano per vincere

Successivamente si concentra su una eventuale sfida del suo Bayern contro la compagine parigina in Champions: “Perderanno ancora contro di noi – tuona -. Non sempre, ma capiterà ancora. E questo deve essere il nostro obiettivo. E quando vinceremo contro di loro, sarò molto felice. Questo è ciò che mi stimola, fargli capire che: ‘I tuoi soldi di merda non bastano'”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime