Atalanta-Napoli, fallo di mano di Osimhen: ecco perché è rigore

Al momento stai visualizzando Atalanta-Napoli, fallo di mano di Osimhen: ecco perché è rigore
Atalanta-Napoli, fallo di mano di Osimhen: ecco perché è rigore

ROMA — C’è dice che gli attaccanti facciano danni in entrambe le aree: quella avversaria e la loro. Certo Victor Osimhen ha complicato molto la serata del Napoli con un tocco col braccio che ha regalato all’Atalanta il vantaggio nello scontro diretto per la vetta. Un rigore visto però soltanto con l’occhio del Var.

Rigore ad Atalanta-Napoli: cosa è successo

Un quarto d’ora di partita a Bergamo tra Atalanta e Napoli: su calcio d’angolo per l’Atalanta, il pallone viene deviato di testa in area. Osimhen ha il braccio destro larghissimo. Il pallone lo colpisce in pieno, nonostante lui provi, all’ultimo, a toglierlo. L’arbitro Mariani non vede nulla, ma il Var Irrati lo richiama. Servono molti replay prima di assicurare che il contatto sia effettivamente avvenuto. A quel punto, Irrati richiama il direttore di gara al monitor. E lì, nonostante siano passati quasi due minuti dal tocco di Osimhen, bastano pochi istanti per decidere: rigore.

Perché il fallo di mano di Osimhen è rigore

Perché Mariani ha scelto così? La spiegazione è semplice: il regolamento punisce la posizione del braccio, quando “sono posizionate in modo innaturale aumentando lo spazio occupato dal corpo”. Cosa voglia dire lo spiega il regolamento stesso: “Si considera che un calciatore stia aumentando lo spazio occupato dal proprio corpo in modo innaturale quando la posizione delle sue mani/braccia non è conseguenza del movimento del corpo per quella specifica situazione o non è giustificabile da tale movimento. Avendo le mani/braccia in una tale posizione, il calciatore si assume il rischio che vengano colpite dal pallone e di essere quindi sanzionato”. Osimhen si è quindi assunto un rischio. La punizione, è la massima possibile.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments