Atalanta, Gritti: “Torneremo a divertirci”

VENEZIA – “Il risultato è importantissimo perché queste sconfitte ci hanno tolto morale e hanno creato qualche problema, c’è stato qualche bisbiglio. Noi avevamo giocato anche quando abbiamo perso, ci era mancato qualcosina davanti ma quando recuperi Zapata e Muriel in queste condizioni si rivede l’Atalanta che era e torni a fare gol”. E’ il commento di Tullio Gritti, vice allenatore dell’Atalanta che analizza il successo dei nerazzurri in casa del Venezia. Tra le note liete della giornata proprio il ritorno al gol dopo l’infortunio di Duvan Zapata. “Non abbiamo giocatori come lui – spiega Gritti -. Abbina forza a qualità tecniche, anche Muriel se gioca vicino a lui rende di più. E’ importante per noi e si è visto nel girone di andata quando avevamo fatto il nostro record di punti. Poi il problemi degli infortuni ci ha tolto qualcosa, ora siamo ripartiti bene e credo che ci divertiremo ancora. Gasperini soddisfatto? Lo era anche in alcune partite che abbiamo perso. Poi capita che c’è un episodio negativo e prendi un gol che potevi evitare e ti toglie quanto di buono avevi fatto. Ma l’Atalanta non era mai mancata tanto sotto il profilo del gioco”. Un successo importante per continuare a credere nell’obiettivo Europa: “Ci sono 5 partite da giocare alla morte, ci sono scontri diretti tra altre squadre e non possono vincere tutte. Noi ci crediamo e ci crederemo fin quando qualcuno ci dirà che non ci siamo”, chiosa Gritti.

Zapata: “Quanto ho sofferto nello stare fuori”

“Aspettavo il momento del gol da quando sono rientrato dall’infortunio, ma soprattutto una vittoria della squadra: ne avevamo bisogno, era un periodo un po’ così, oggi è una vittoria importante e ripartiamo da questa”. Lo dice l’attaccante dell’Atalanta, Duvan Zapata, dopo il successo in casa del Venezia. Per il colombiano è il primo gol dopo l’infortunio. “Ho sofferto – spiega Zapata a Dazn parlando dei mesi d’assenza -. Volevo giocare anche perché stavo avendo bel periodo prima dell’infortunio. Stare fuori ti spiace, non puoi essere in campo a dimostrare le tue capacità, ma comunque mi divertivo a veder giocare i miei compagni. Ora sono tornato e spero di trovare continuità soprattutto di squadra. Vogliamo fare grandi prestazioni e finire la stagione nella maniera migliore. Il nostro periodo no? Abbiamo dato tutto, sia in coppa che in campionato ma a volte non basta. Abbiamo avuto partite in cui potevamo fare altri risultati, ci sono ancora tante gare e possiamo finire bene questa stagione. Tutte le partite sono importanti, oggi era importante questa, quella con il Torino sarà importante e poi tutte quelle che verranno nell’ultimo mese fondamentale. Poi alla fine vediamo dove siamo. Il mio futuro? Indiscutibilmente sempre più nerazzurro. Sono contento, ho avuto durante l’infortunio il sostegno di tutti i compagni, dello staff tecnico, dei tifosi per guarire il più presto possibile. Ora sono rientrato e spero di far vedere tutte le mie capacità” spiega Zapata che oggi ha sfoggiato un acconciatura nuova con una rasatura evidente. “Ogni tanto ci vuole un cambio di look, ha portato bene, abbiamo vinto finalmente”, conclude il centravanti colombiano.

Dijmsiti: “Europa? Vinciamole tutte e poi vediamo”

“Finalmente riusciamo a goderci di nuovo una vittoria che è molto importante anche per le partite finali che arrivano adesso e in cui daremo tutto”. Lo dice il difensore dell’Atalanta, Berat Dijmsiti, che parla chiaro anche delle possibilità di centrare l’obiettivo Europa. “Guardiamo alla fine. Dobbiamo fare le nostre partite, se non vinciamo le nostre è inutile guardare all’Europa – afferma il difensore albanese – Pensiamo a noi stessi cercando di vincere ogni partita. Faremo di tutto per riuscirci. Io vicino al gol? Ci sono andato molto vicino, pensavo anche di metterla dentro ma non ci sono riuscito. La prossima ci riprovo”.

Atalanta, Gritti: "Torneremo a divertirci"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments