Atalanta, Gasperini: ”Empoli campo difficile, inizia un nuovo tour de force”

Una partita alla volta. E’ quanto chiede Gian Piero Gasperini alla sua Atalanta, che mercoledì prossimo giocherà per la prima volta nell’affascinante Old Trafford contro il Manchester United di Cristiano Ronaldo. Prima però c’è la trasferta in casa dell’Empoli, un impegno che l’allenatore orobico non vuole sottovalutare: “Ripartiamo con un nuovo tour de force di partite dalla gara di Empoli, storicamente un campo difficile. Ovviamente la partita con il Manchester è importante e di grande prestigio, ma adesso dobbiamo pensare all’Empoli. Poi avremo qualche giorno per preparare l’impegno di Champions”.

“Abbiamo bisogno del miglior Ilicic”

Le prime della classe corrono e Gasperini non vuole perdere terreno dal treno Champions. Per questo avverte i suoi: “In tutte le gare, con qualsiasi avversario e anche quando si affrontano le neopromosse, si vede in campo un gioco molto dinamico. L’Empoli ha ottenuto diverse vittorie, sta facendo bene ed ha entusiasmo. Andreazzoli è un allenatore propositivo e organizza molto bene le sue squadre”. Con Pessina ai box per almeno due mesi (così come Gosens), sulla trequarti potrebbe tornare titolare Ilicic, rigenerato dagli impegni con la Slovenia dove ha realizzato tre reti in due partite: “Ha fatto dei bei gol, le ultime prestazioni con l’Atalanta non sono state molto buone, aspettiamo sempre che possa avere una buona condizione – dice Gasp -. Quando è più dinamico e veloce diventa un giocatore indispensabile. Abbiamo bisogno del miglior Ilicic, per esserlo deve avere un’ottima condizione”. Il tecnico nerazzurro sembra invece spazientito dalle domande su Koopmeiners: “Deve finire questa questione. E’ arrivato nell’ultimo giorno di mercato, non era la priorità assoluta in quel reparto, avevo De Roon e Freuler, la necessità importante era trovare giocatori in altri reparti. Ci sono tanti giocatori che giocano, ma non mi chiedete mai di loro”.

I complimenti di Tuchel

Gasperini ritrova il sorriso quando gli vengono riportate le parole d’elogio spese nei suoi confronti da parte del tecnico del Chelsea, Thomas Tuchel: “I suoi complimenti sono come un premio, forse tra i più prestigiosi che ho ricevuto considerando che sono arrivati dall’allenatore che ha vinto l’ultima Champions League. Li ho apprezzati molto”. Tornando all’Empoli Toloi sembra recuperato, in attacco Muriel e Malinovskyi (non convocati dalle rispettive nazionali) prenotano una maglia dall’inizio. Sulle fasce scelte quasi obbligate con Zappacosta e Maehle.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x