Atalanta, Gasperini: “È un momentaccio per i nostri attaccanti”

Una vittoria importantissima e finalmente in casa. L’Atalanta sfata il tabù “Bergamo” e batte per 2-1 l’Olympiacos nel play-off di andata di Europa League. Un successo sofferto e arrivato in rimonta grazie a una doppietta di Djimsiti, ma meritatissimo. Soddisfatto naturalmente il tecnico Gian Piero Gasperini, che però sa bene che non è ancora fatta: “Le partite in Europa sono sempre difficili, possono farti gol in qualunque momento. Nel secondo tempo siamo andati meglio, finalmente sono arrivati anche i gol da calcio d’angolo”, ha detto il tecnico dopo la gara.

“Momentaccio per i nostri attaccanti”

“Qualificazione in discesa? Lì troveremo un ambiente caldo – ha continuato Gasperini ai microfoni di Sky Sport -. Ad Atene avremo un giorno di recupero in più, ma sarà una qualificazione tutta da giocare. Muriel? È un momentaccio, prima i difensori, ora abbiamo gli attaccanti infortunati, cerchiamo di sopperire nel modo migliore. Djimsiti in attacco? Ha fatto due gol, questa sera ha pure esordito Pasalic come centravanti”, ha detto Gasperini che rispedisce al mittente l’idea di un po’ di pessimismo nell’ambiente. “No ho risposto a una domanda, noi non lo respiriamo, non siamo mai pessimisti, siamo protagonisti in campionato e anche in Europa League, nonostante i cerotti, vogliamo stare dentro. Anche questa sera non era facile, faccio i complimenti a questi ragazzi”.

“Il quarto posto è più importante”

Koopmeiners è un giocatore forte, ma stasera è entrato male, non mi è piaciuto come è entrato, ma ha fatto molto bene nelle partite precedenti, è stato un ottimo acquisto”, ha aggiunto Gasperini che prima pensa al campionato: “Ora abbiamo qualche giorno per preparare la partita con la Fiorentina” e poi sull’Europa League ha detto: “Non diventerà la Champions, ma ci sono squadre di valore. Sono 23 anni che una squadra italiana non vince, ci teniamo il palcoscenico europeo, ma se devo individuare un obiettivo resta il campionato e il quarto posto. Noi giochiamo contro squadre che ora sono distaccate, come Milan e Napoli, ma la partita passata ci ha dato molta fiducia. Siamo arrivati davanti a qualche squadra importante. Non sarà facile arrivare al quarto posto, ma credo che può essere nelle nostre corde. Boga? Abbiamo bisogno che lui si muova bene, vicino all’area, spero che sprechi meno energie, può essere una carta vincente”.

Djimsiti: “Nel secondo tempo ci siamo svegliati”

“All’intervallo ci siamo parlati per capire cosa non andava, ci siamo detti che dovevamo svegliarci e l’abbiamo fatto, è stato lo spirito giusto”. Così il match winner, Berat Djimsiti, al termine del match vinto contro l’Olympiacos. “Dopo chiedo al mister se posso giocare da attaccante – scherza il difensore dell’Atalanta -. Speriamo che Muriel stia bene, lui e Duvan sono giocatori importanti. Sono molto felice per la vittoria, ci tenevamo a vincere in casa, sono felice”.

Boga: “Non solo l’attacco ha ribaltato la gara”

“Tutta la squadra, non solo l’attacco, ha ribaltato la partita nel secondo tempo, creando molto di più e giocando meglio del primo a prescindere dalla presenza o meno di una punta centrale”. Così Jeremie Boga, subentrato a Muriel al 46′, dalla sala stampa dello stadio di Bergamo dopo la vittoria. “Fino all’intervallo è stata una partita difficile, poi l’abbiamo sbloccata e vinta quando siamo riusciti a giocare il nostro calcio, molto offensivo e propositivo”. Infine, sull’inserimento da innesto del calciomercato di gennaio: “Mi trovo bene con tutti e mi sto abituando bene al calcio dell’Atalanta”.

Atalanta, Gasperini: "È un momentaccio per i nostri attaccanti"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments