Atalanta-Bologna 0-0: i nerazzurri non abbattono il muro di Mihajlovic

BERGAMO – Segnali di Atalanta dopo la vittoria opaca di Torino, ma non abbastanza per piegare un Bologna tenace e caparbio che prova anche a vincere a Bergamo per poi difendersi coi denti nella seconda parte del secondo tempo. Termina 0-0 la sfida tra nerazzurri ed emiliani nonostante le tante occasioni da gol. Entrambe le compagini salgono così a quota 4 in classifica.

<<La cronaca della gara>>

Orsolini spreca

Gasperini ritrova Toloi e Freuler dopo le squalifiche e li schiera subito dal 1′. Malinovskyi viene preferito a Pessina dietro agli attaccanti Ilicic e Muriel. Mihajlovic è in emergenza a centrocampo a causa delle squalifiche di Soriano e Schouten e allora schiera Kingsley e Dominguez davanti alla difesa con Orsolini, Sansone e Svanberg in appoggio all’unica punta, Arnautovic. Comincia bene il Bologna che dopo soli 3′ ha una incredibile chance per il vantaggio: bel cross dalla sinistra di Sansone, Arnautovic non ci arriva di testa e Orsolini spreca da ottima posizione calciando alto.

Atalanta all’attacco, ma la difesa tiene

La reazione atalantina è immediata e prima Malinovskyi e quindi Ilicic, con due sinistri in diagonale, non trovano la porta per pochi centimetri. L’Atalanta fa un pressing molto alto che mette spesso in difficoltà la difesa emiliana e allora ci provano ancora Muriel e Gosens, ma Skorupski è attento. Verso la mezz’ora è ancora il tedesco nerazzurro a concludere, il portiere respinge e Ilicic non riesce a deviare in rete sotto porta commettendo anche fallo. Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo la difesa ospite soffre di meno e non concede più occasioni agli orobici.

Assedio nerazzurro nel finale

Dopo l’intervallo, il Bologna torna in campo convinto e fa un buon possesso palla, ma solo per 5′. Infatti Muriel si rende subito pericoloso ma opta per un destro sul primo palo che non trova la porta. L’Atalanta carbura e aumenta i ritmi e dopo un’ora di gioco i nerazzurri confezionano un’azione magistrale, ma Gosens spreca calciando a lato. Tante interruzioni, tante sostituzioni e tempo che scorre favorendo la tattica del Bologna che ormai decide negli ultimi 20′ di difendere lo 0-0. Gasperini si gioca anche le carte Lammers, Piccoli e Miranchuk, ma il fortino di Mihajlovic resiste e non fa passare nessuno. Mentre Orsato e il Var non puniscono un evidente tocco di mano di De Silvestri in area, aumentando il rammarico bergamasco per due punti alla fine persi.

Atalanta-Bologna 0-0
Atalanta (3-4-1-2): Musso; Toloi, Palomino, Djimsiti; Maehle (41′ st Zappacosta), Pasalic (29′ st Miranchuk), Freuler, Gosens; Malinovskyi (20′ st Pessina); Ilicic (41′ st Lammers), Muriel (29′ st Piccoli). (31 Rossi, 57 Sportiello, 28 Demiral, 42 Scalvini, 66 Lovato, 13 Pezzella, 24 Delprato). All.: Gasperini
Bologna (4-3-3): Skorupski; De Silvestri, Medel, Bonifazi, Hickey (36′ st Soumaoro); Svanberg, Kingsley (15′ st Vignato), Dominguez; Orsolini (26′ st Skov Olsen), Arnautovic, Sansone (36′ st Tomiyasu). (22 Bardi, 2 Binks, 6 Amey, 15 Mbaye, 74 Cangiano, 99 Barrow, 19 Santander, 20 Van Hooijdonk). All.: Mihajlovic
Arbitro: Orsato di Schio
Angoli: 5-5
Recupero: 2′ e 6′
Ammoniti: Medel, Sansone, Dominguez e Svanberg per gioco falloso, Gosens, Arnautovic e Palomino per comportamento non regolamentare
Var: 1
Spettatori: 7.912 per un incasso di 136.979 euro.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime