Amichevoli: Olanda-Germania 1-1, tutto facile per Spagna e Francia

Amichevoli: Olanda-Germania 1-1, tutto facile per Spagna e Francia

Amichevoli: Olanda-Germania 1-1, tutto facile per Spagna e Francia

ROMA – Amichevole di lusso ad Amsterdam tra Olanda e Germania, decisamente il piatto forte di questo martedì di test internazionali. I tedeschi sono partiti a marce alte, andando vicinissimi al gol con la traversa colpita da Werner, e hanno poi trovato il vantaggio con la firma del solito Thomas Müller, innescato al limite dell’area e a segno con un mancino sotto la traversa. Raum e Kehrer sfiorano il bis ma è l’Olanda a trovare il pareggio con Bergwijn, in gol dopo un triangolo con Dumfries.

Le grandi passeggiano

La Spagna non ha problemi nel liberarsi dell’ostacolo Islanda: il grande protagonista è Alvaro Morata, autore della doppietta (uno dei due gol su rigore) che apre il match. Ad arrotondare il punteggio, nella ripresa, la rete di Yeremi Pino e la doppietta di Sarabia. Stesso risultato per la Francia, che rifila 5 gol al malcapitato Sudafrica: a segno Mbappe e il milanista Giroud nella ripresa, quindi ancora la stella del Psg (su rigore), Ben Yedder e Guendouzi. Si ferma a tre gol l’Inghilterra, che a Wembley sblocca dopo mezz’ora di stallo contro la Costa d’Avorio grazie alla rete di Watkins. Sterling fa 2-0 in chiusura di primo tempo su imbeccata di Grealish, in pieno recupero Mings cala il tris. Un Belgio decisamente sperimentale vince 3-0 contro il Burkina Faso grazie ai gol di Vanaken e Trossard, a segno nel giro di 180 secondi subito dopo il quarto d’ora, e al tris di Benteke.

Eriksen torna a Copenaghen e segna

Danimarca-Serbia finisce 3-0 e tutti gli occhi sono per Christian Eriksen, che torna in campo al Parken di Copenaghen a 290 giorni dall’arresto cardiaco subito proprio in quell’impianto. Con la fascia da capitano al braccio, l’ex Inter ha chiuso un cerchio: è stato lui a siglare il definitivo 3-0 con una botta dal limite dell’area, arrivata dopo le reti di Maehle e Lindstrom. Un periodo magico per Eriksen, che contro l’Olanda aveva messo in rete il primo pallone toccato nel match. La Croazia ringrazia Despodov: l’ex Cagliari aveva segnato la rete del vantaggio bulgaro, con i croati in 10 per il rosso a Caleta-Car, ma ha esultato togliendosi la maglia essendo già ammonito. Espulsione anche per lui e ribaltone croato firmato da Modric (su rigore) e Kramaric.

Le altre

Da registrare la goleada della Norvegia, che rifila 9 gol all’Armenia, rimasta in 10 al quarto d’ora: Haaland si limita a una doppietta in un tempo, mentre King può festeggiare una tripletta nel 9-0. Pari (1-1) tra Galles e Repubblica Ceca, con Bale che dopo gli sforzi del playoff contro l’Austria parte dalla panchina. Pareggio sorprendente per la Svizzera, fermata in casa dal Kosovo, mentre la Bosnia ha bisogno di un gol di Dzeko a 4′ dalla fine per stendere il Lussemburgo. Tripletta del romanista Shomurodov nel 4-2 dell’Uzbekistan sull’Uganda, l’Irlanda batte la Lituania 1-0 con un gol al 97′ di Parrott. L’Ungheria di Marco Rossi vince in Irlanda del Nord con la rete di Sallai.

Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments